Giovedi 28 Gennaio 2021
dalle 18.30 alle 19.30
Ho immensamente voluto di Gabriele Barbati
Partiamo dalla Cina per un viaggio nell'attivismo e le sue sfumature. Chi sono gli attivisti? Piccole donne e piccoli uomini che provano a migliorare il pianeta in cui vivono. Gli attivisti politici, gli attivisti ambientali, e poi ci sono i giornalisti e gli editori indipendenti, anche loro seguono il filo dell'attivismo, seppur meno pericoloso. "Ho immensamente voluto" edito da Funambolo Edizioni farà da cornice a tutto ciò di cui parleremo. Ed è con le parole di Valentina Barile, reporter e scrittrice, che presentiamo questo evento speciale, che apre il nostro nuovo calendario dopo una lunga pausa. Volevamo iniziare con un piatto ricco, una proposta nuova, ma in linea con quello in cui crediamo fermamente: il valore imprescindibile dell'indipendenza. Ci saranno tanti ospiti, voci libere, per parlare del romanzo "Ho immensamente voluto" di Gabriele Barbati, di editoria indipendente con Michela Morelli di Funambolo edizioni, di informazione libera con Radio Bullets e Barbara Schiavulli. A condurre l'intervista sarà Valentina Barile. Il libro Quante volte si cerca di piegare ad altro destino ciò che per sua natura è immutabile? Sono i primi anni Duemila, quelli dell’affermazione mondiale della Cina, delle Olimpiadi di Pechino e dell’emersione della società civile. Zeng Jinyan frequenta l’università del Popolo e lavora come volontaria con gli orfani dell’HIV-AIDS. Nelle aree rurali, la malattia ha ucciso migliaia di persone che per poter campare hanno venduto il proprio sangue in ambulatori mobili gestiti dalle autorità. Quando incontra Hu Jia, un attivista per l’ambiente e i diritti civili, la lotta per la democrazia di lui diventa la lotta di lei per proteggere quanto ha di più caro. Hu Jia è sotto continuo controllo della polizia segreta cinese, scompare per giorni, viene maltrattato, picchiato brutalmente, sbattuto in carcere. Zeng Jinyan lo difende, lo cerca, lo aspetta. Anche dopo essere diventata madre di una bambina che conoscerà il padre solo attraverso un vetro divisorio. Una storia di lotta e di amore. Ma dove è il limite tra l’amore incondizionato e la propria libertà? Una narrazione che attraversa la repressione cinese che porta ai Giochi del 2008, le proteste degli anni successivi e le vicende di altri dissidenti: Gao Zhisheng, Chen Guangcheng e il premio Nobel per la pace, Liu Xiaobo. Tutte persone che desiderano cambiare il Paese in cui sono nati. La Cina invece cambierà loro. Il romanzo è tratto da una storia vera. L'autore Gabriele Barbati è nato a Roma nel 1979. Ha trascorso quasi quindici anni tra Pechino, Gerusalemme e Washington, raccontando la Cina, il Medio Oriente e gli Stati Uniti per media italiani e internazionali. Nel 2014 ha pubblicato Trappola Gaza. Nel fuoco incrociato tra Israele e Palestina, per Informant, un ebook sul conflitto vissuto nella striscia di Gaza. Questo è il suo primo romanzo. La relatrice Valentina Barile Reporter e nannatrice di viaggio, scrive per riviste italiane - Donna Moderna, Confidenze, cura la rubrica letteraria di Radio Bullets - e sudamericane - Convergencia Medios (Cile), Rede Brasil Atual (Brasile), corrispondente dall'Italia per Alajuela Digital, Web TV di Costa Rica. In libreria, con due reportage narrativi, #mineviandanti sull'Appia antica e #mineviandanti sulla via Popilia, pubblicati da Les Flâneurs edizioni. Radio Bullets è una testata giornalistica indipendente con una redazione diffusa che nasce dalla collaborazione di giornalisti ed esperti che si occupano di Esteri. Mai come oggi è importante sapere cosa accade nel mondo per capire il contesto che ci circonda. Ci sono storie, eventi, notizie che segnano il nostro mondo ma che non sono accessibili nel panorama italiano troppo concentrato su se stesso, troppo preso a spendere meno più che a offrire qualità. Radio Bullets ha una sezione news con storie, reportage, notizie e un notiziario quotidiano inclusivo, con un occhio puntato sui diritti umani e sulla libertà di espressione. L'altra sezione riguarda lo storytelling, podcast che si occupano di cultura, economia, sport, viaggi, perfino serie televisive e fotografica, sempre con un taglio internazionale. Barbara Schiavulli corrispondente di guerra e scrittrice, ha seguito i fronti caldi degli ultimi ventiquattro anni, come Iraq e Afghanistan, Israele, Palestina, Pakistan, Yemen, Sudan, Cile, Haiti, Venezuela. I suoi articoli sono apparsi, tra gli altri, su Repubblica, il Fatto Quotidiano e l'Espresso. Ha collaborato con radio (Radio 24, Radio Rai, Radio Popolare, Radio Svizzera Italiana, Radio Capital, Radio Radicale) e TV (RAI, RAI News 24, Sky TG24, LA7, TV Svizzera Italiana, Bbc). Dirige Radio Bullets, una testata giornalistica online che si occupa di Esteri. Vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali, tra cui il Premio Lucchetta, il Premio Antonio Russo, il Premio Maria Grazia Cutuli e il Premio Enzo Baldoni. Ha pubblicato Le farfalle non muoiono in cielo (La Meridiana, 2005), Guerra e guerra (Garzanti, 2010), La guerra dentro (2013) e Bulletproof diaries. Storie di una reporter di guerra (2016). E "Quando muoio lo dico a Dio, storie di ordinario estremismo", (2017). Viaggia sempre con un trolley rosa e una stilografica.
da Venerdi 12 Febbraio 2021 a Venerdi 12 Febbraio 2021
dalle 18 alle 20
4 Lezioni sulle autobiografie di 4 grandi scrittrici
La scrittrice Rossana Campo terrà 4 lezioni sulle autobiografie di 4 tra le più grandi scrittrici della letteratura mondiale: Jeanette Winterson, Marie Cardinal, Virginia Woolf e Gertrude Stein. "Mi stanno a cuore da sempre le vite di donne dissonanti, donne che hanno inventato una maniera di stare al mondo tutta loro, mandando all’aria i cliché sul femminile e quello che era stato previsto per il nostro sesso. Ho scelto quattro libri autobiografici di quattro scrittrici che sono state molto importanti per me. Gertrude Stein, Virginia Woolf, Marie Cardinal e Jeanette Winterson, sono quattro donne molto diverse, vissute in momenti storici diversi e dotate di caratteri e vicende differenti, ma trovo che una cosa le accomuni: sono racconti interessanti perché ci dicono che ognuna di loro ha cercato di realizzare pienamente la propria vita e la propria arte, ha cercato la sua voce a qualunque costo, pagando a volte anche un prezzo molto alto in termini di follia ed esclusione sociale. Sono donne che hanno espresso il loro talento lottando contro ostacoli di ogni tipo, avversità e malattie mentali. Ammiro la loro lotta per uscire dalla prigione simbolica dentro cui è stata rinchiusa da sempre l’anima e il corpo delle donne. Mi hanno ispirato, nella mia vita e nel mio lavoro di scrittrice e mi piace ora provare a raccontarle." Rossana Campo Le lezioni avranno durata di due ore, dalle 18.00 alle 20.00 e si terranno online tramite la piattaforma di Google Meet. Il costo del corso completo è di 50 euro. Per ulteriori informazioni o per le iscrizioni al corso contattaci allo 065584927, tramite la mail info@trapezisti.it o tramite i nostri canali social.
Spedizioni gratuite
Approfitta del servizio spedizioni che abbiamo attivato. Per ordini superiori a 30 euro la spedizione sarà gratuita. Il costo per la spedizione per ordini fino a 30 euro sarà di 5 euro.